Burberry al top del digital

Stile, tradizione e digitale perfettamente fusi per una eccezionale user experience.

BB1

Il marketing moderno è anche, e soprattutto, marketing digitale, quello che deve costruire una relazione continua con il consumatore multicanale, un consumatore che ama essere sempre in contatto con la marca, attraverso diverse interfacce, utilizzando sistemi tradizionali e quelli molto moderni, dal negozio fisico all’esperienza di acquisto completamente digitale dell’e-commerce o del digitale usato in negozio come supporto alla vendita.

Il marketing deve oggi fondere modelli tradizionali e quelli innovativi  per permettere al consumatore un’esperienza continua di fruizione del racconto della marca.

bb8

Blog, sito internet, social network, app, store layout, merchandising, display del prodotto e comunicazione in store sono tutti aspetti della stessa strategia che deve essere perfettamente coordinata, eliminando ogni linea di confine fra le diverse forme di comunicazione dalla marca al cliente.

Ogni elemento della strategia, sia esso fisico sia esso digitale, deve convergere verso un’esperienza unica per il consumatore, variegata ma che tenga sempre conto del valore unico della marca e della sua value proposition.

Il più perfetto esempio di quest’orchestrazione è il negozio Burberry di Regent Street a Londra, un negozio realmente digitale, dove la tradizione del brand è veicolata tramite le forme più moderne di comunicazione e di customer care.

bb7

bb3Bringing Burberry.com to life è la tagline con cui il negozio si presenta: 500 display e 100 specchi digitali, posizionati opportunamente per creare scene sonore e visive che richiamano gli eventi, le sfilate e le manifestazioni che la marca ha tenuto in ogni parte del mondo.

La marca è messa in risalto con sfilate e presentazioni di prodotti limited edition mentre gli addetti alle vendite e i consulenti di moda usano i tablet per controllare la cronologia degli acquisti dei clienti e fornire loro un’esperienza di shopping personalizzata.

Tag Rfid sui vestiti e accessori attivano specchi che si accendono, trasformandosi in schermi interattivi personalizzati che riproducono filmati sui metodi sartoriali di produzione relativi allo specifico articolo, fino alla presentazione del capo finito in sfilata, con richiami a immagini antiche di produzione che evidenziano la storia di Burberry e la sua tradizione.

E per pagare, zone accoglienti, con divani e tecnologie mobili,bb4
mentre per i bambini ci sono tavoli interattivi, tablet e applicazioni per disegnare.

Il negozio Burberry è la prova tangibile, fisica, visibile, che il digitale aiuta a costruire il valore della marca anche al punto vendita, dove la storia della marca continua a essere narrata da dispositivi digitali che aiutano la customer experience.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.