Cosa significa vendere al tempo dell’intelligenza artificiale?

L’Intelligenza artificiale e il marketing dell’anticipazione

Social Network AI

Di fronte alla crescita dell’AI, applicata anche al settore del marketing, gli atteggiamenti degli addetti ai lavori sono:

Non so di cosa si parla (98%)

Non è una cosa che può sostituire le persone (1,5%)

Cerchiamo di applicarla senza cambiare il paradigma (0,5%).

Ma l’AI cambia le regole, perché la massa di dati cui si può accedere, cioè quelli che descrivono le persone, il loro ambiente e le loro relazioni, permettono all’AI di “prevedere” di cosa ha bisogno il consumatore e suggerirla al momento giusto per spingerci ad un acquisto che era già nella nostra testa.

E oltre ai dati, l’AI utilizzerà i dispositivi elettronici che ci circondano per capire il nostro stato d’animo, e anche quello delle persone intorno a noi, e poi utilizzare queste informazioni per proporci quel prodotto o quel servizio nel momento più opportuno.

Helen Mirren Gosford Park

 

Come nel film “Gosford Park”, dove Helen Mirren
dice che la qualità suprema di un buon servitore è
“il dono dell’anticipazione”, cioè capire – ancora prima che i suoi stessi padroni lo sappiano –  che vogliono dormire, mangiare, fare un viaggio e preparare tutto quello che serve per soddisfare esigenze e bisogni non ancora manifesti.

 

 

 

L’AI applicata alla vendita crea il marketing dell’anticipazione. Siete pronti?