Innovazione per superare la crisi

inline-Innovations-Change-Customer-Behavior

Un’analisi sulla propensione delle aziende italiane ad innovare è stata fatta in occasione del World Business Forum, analisi da cui si rileva che creatività e innovazione sono considerate leve strategiche per ripartire, secondo il campione intervistato di circa 3.500 manager, che riconoscono l’importanza dell’innovazione, anche se ci sono ancora molti ostacoli, fra cui: legislazione e burocrazia (44,7%),  manager poco propensi ad innovare (40,4%), attitudine dei dipendenti (9,7%), mentre solo lo 0,9% imputa al territorio la difficoltà ad essere innovativi.

Solo il 12,7% dei manager ritiene che le aziende siano innovative mentre il 42,3% pensa lo siano poco e il 45,1% pensa lo siano abbastanza. La capacità d’innovare è considerata strategica perché le imprese possano sopravvivere alla crisi (lo pensa infatti il 23,2% dei manager), e fondamentali per rendere competitive le imprese, sono la formazione internazionale (15,2%) e l’opportunità di aprirsi ai mercati internazionali (12,5%).

La formazione è lo strumento a cui i manager ricorrono maggiormente (29,4%) seguita dal networking (22,9%), dal benchmarking (21,6%), dai social media (13,1%) e dalle partnership con altre organizzazioni (11,1%).

Anche l’adozione del digitale è considerato fondamentale (lo pensa il 50,7% dei manager), il 32,4% lo considera molto importante, il 15,5% abbastanza importante e solo l’1,4% ritiene che sia poco importante.

Tra le aziende dei manager intervistati, il 38% investe fino al 2% del fatturato, un 21% investe dal 2 al 5% e un altro 21% dedica all’innovazione una percentuale compresa tra il 5 e il 10% del fatturato. L’11,3% ne destina, invece, oltre il 10% mentre un ulteriore 8,5% delle aziende non fa nessun investimento in innovazione.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Un'analisi sulla propensione delle aziende italiane ad innovare è stata fatta in occasione del World Business Forum, analisi da cui si rileva che creatività e innovazione sono considerate leve strat…  […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.