Rilevante, differenziato, scalabile

Digital Marketing

Come avviare e far crescere un progetto imprenditoriale?

Qual’è la differenza tra il successo e il fallimento?

Sono domande a cui ho cercato di dare una risposta in questi ultimi tempi.

Mi ci è voluto un po’ di tempo da capire e qualche sbaglio, più o meno costoso, ma la possibilità di confrontarmi con colleghi e partner di altri paesi mi ha aiutato a spalancare gli orizzonti e a cercare di valicare i limiti (non solo territoriali) del non a torto vituperato ‘sistema Italia’.

Obiettivi:

Ho capito che non è possibile avviare un’impresa dicendo, a titolo di esempio:

‘Voglio aprire un e-commerce per vendere magliette’, ma

‘Voglio creare il principale brand europeo di magliette senza cuciture, in tessuto ecologico, un business che sarà presente in più di 50 paesi distribuibile attraverso canali di vendita tradizionali e online’

Va già meglio, vero? 😉

Gli obiettivi devono essere chiari, possibili, identificabili, misurabili, in una parola ben differenziati.

Cliente al centro:

Questo dovrebbe essere chiaro sin dall’inizio ma molto spesso non è così. E poi ricordati che non puoi essere tutto per tutti.
Il tuo business risolve un problema concreto per il quale il cliente è disposto a pagare?

Quando Steve Jobs diceva che un prodotto doveva essere ‘insanely great’ faceva riferimento a quel marketing esperienziale nell’ambito del quale le aziende non forniscono solo un prodotto o servizio ma sopratutto l’esperienza che ne deriva. E questa esperienza deve essere memorabile.

La domanda che ti devi fare: quanto sei rilevante e unico per il tuo cliente?

Scalabilità:

Il modello del tuo business deve essere in qualche modo scalabile.

In questo ambito, il web marketing fornisce gli strumenti ideali in grado di rendere scalabile la tua attività.

E il nostro sogno di scalabilità si chiama MOOC.

Ma di questo parlerò in un altro post. Stay tuned! 🙂