Zara e il pigiamino Nazi

Un’altra cantonata multiculturale di Zara

Agli occhi dei buyer di Zara in Turchia, quel grazioso pigiamino da bambino con una stella dorata e una scritta “Sheriff” , voleva essere solo una citazione Western! D’altra parte, che altro poteva essere?

Peccato che la stoffa sia a strisce blu e tutto ricordi tanto la divisa dei 6 milioni di ebrei morti nel lager nazisti.

pigiamino Zara divisa lager

E già saremmo pesantemente nel cattivo gusto! Ma andare a mettere il pigiamino sullo store online di Zara in Israele, è il massimo dell’ #epicfail. Anche se poi, attaccata dai media, Zara si scusa con un tweet.

Tweet Zara scuse pigiamino
Ora, come tutti sanno, errare è umano, anche se questo è un errore veramente grave, ma purtroppo Zara non è nuova a questi scivoloni: nel 2007 fu costretta a ritirare dai negozi britannici una borsa con una svastica in bella vista.

Zara Borsa Svastica


Zara si scuso’ dicendo che l’errore era di un suo fornitore in Asia dove la svastica è un antico segno culturale.

 

Il problema culturale però sembra essere della gente di Zara, che in quanto a comprensione dei simboli, forse dovrebbe fare un bel corso intensivo  di marketing multiculturale per evitare l’ennesima figuraccia, altrimenti dovremmo pensare che lo facciano apposta, il che sarebbe veramente diabolico!

2 commenti
  1. Lucilla Cervetto
    Lucilla Cervetto dice:

    Peccato che invece ne’ la stoffa, ne’ le righe ( dimensione e direzione) nonche’ il modello, richiamino il triste pigiamino fotografato accanto. Non sono filo-Zara, ma forse chi ha messo in giro questa polemica e’ della scuola ” purche’ se ne parli”…..e noi ne parliamo.

    Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] blog di Digital Vizir abbiamo parlato della cantonata multiculturale di Zara, legata alla scarsa attenzione e sensibilità  nell’ideazione di un prodotto che richiama […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.