Zegna va su Tumblr

 

Ermenegildo Zegna attrae i consumatori più sofisticati con il suo canale Tumblr

gn-project-04-zegna

Il Progetto gN basato su Tumblr è stato sviluppato da una collaborazione tra il brand e Matt Mason, autore del “Dilemma del pirata” e direttore esecutivo del marketing di BitTorrent. Ogni post Tumblr è un mix di video e immagini con un  approccio astratto alla condivisione di parole che servono come ispirazione a Stefano Pilati.

In passato, l’apertura a tutte le forme di contenuto di Tumblr – osceno compreso – lo ha reso un ambiente poco sicuro per i marchi, ma a causa della mancanza di pubblicità e l’opt-in, molte marche lo trovano un ambiente creativo, molto più ricco di altri social network.

L’apertura offre più creatività, poiché il contenuto può usare tecniche miste, tra cui testi, video, fotografia e audio, e per i marchi del lusso con tanta creatività, Tumblr può essere un posto molto interessante dove essere presenti.

L’unica spiegazione offerta sul sito è che gN non è un incubatore creativo, né è un diario, gN è un luogo dove non si è costretti a fermarsi se non si vuole.

Il progetto si chiama gN dalle lettere condivise dai due marchi del gruppo Zegna: Ermenegildo Zegna Couture e Agnona, entrambi guidati da Stefano Pilati, e si noti che il “gn” è anche uno dei suoni della lingua italiana più difficili da pronunciare per gli stranieri.

Sulla base di queste due interpretazioni di gN, il progetto rappresenta il vocabolario interiore del designer Stefano Pilati ed ha lo scopo di fornire ai consumatori uno sguardo sul mistero di questi pensieri e ispirazioni.

Le parole sono presentate in media visivi che mostrano una stanza spoglia con solo un proiettore che mostra parole sulle pareti. Parole, verbi, aggettivi che Pilati pronuncia mentre lavora. Mostrate in forma grezza per dimostrare che il progettista, abituato a lavorare visivamente,  potrebbe aver assegnato un suo significato alla parola. Perciò, secondo la marca,  gN ha due scopi: è un tutorial sulla corretta pronuncia dei marchi del Gruppo Zegna ed è un progetto visivo che presenta il vocabolario di Stefano Pilati.

Tumblr è una piattaforma molto visiva, adatta alla pubblicazione di foto e video corti, e i marchi del lusso possono facilmente attrarre il consumatore con le loro immagini.

Zegna ha potenziato la propria presenza on-line in quanto diventa il canale più ampiamente utilizzato dai target di riferimento del brand.

All’inizio di quest’anno, l’etichetta ha rifatto il suo sito web per fungere da hub per tutti gli eventi del marchio dove i consumatori possono accedere a collezioni, all’eCommerce, alle notizie aziendali e alle guide di stile.

La revisione della sua strategia digitale combina contenuti e commercio elettronico ed offre un’esperienza web senza soluzione di continuità per i consumatori di tutti i mercati mondiali.

L’anno scorso, Zegna ha aumentato la sua strategia di social media attraverso il lancio di un nuovo canale di Google chiamato “Zegna: Il Manuale dell’uomo moderno” per coinvolgere i consumatori in un dialogo di moda online. La pagina Google+ di Zegna è un calendario editoriale e una guida con consigli di stile e tendenze per i consumatori.

Come per tutto il social media marketing, gli obiettivi sono essenziali. Se l’obiettivo di Zegna è quello di costruire una comunità di seguaci su Tumblr, probabilmente ci vorranno molti altri contenuti di questo genere, altro tempo e ovviamente altri investimenti.

Se invece Zegna voleva solo una semplice piattaforma editoriale social per lanciare una campagna intorno a un nuovo direttore creativo e ad una nuova entusiasmante linea, allora questo è un ottimo approccio. A dimostrazione che spesso il marketing è molto semplice.

Il Progetto gN è ospitato presso http://gn-project.tumblr.com

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *